Quando sei in moto, salutare è tradizione di amicizia e solidarietà


Con Elena, tutti insieme per la vita

Il 6 maggio 2018 perdeva la vita, lungo la via Ostiense a Roma, Elena Aubry, una giovane motociclista a bordo della sua moto, a causa dell’asfalto sconnesso dalle buche, dalle radici emergenti degli alberi che occupano la carreggiata stradale e di un guardrail assassino. La signora Graziella Viviano, mamma di Elena, in ricordo di sua figlia ha cominciato una battaglia per sollecitare le istituzioni a rendere le strade più sicure e ad approvare le nuove barriere di sicurezza per motociclisti, affinché nessuno debba più piangere un Angelo volato in cielo a causa di un guardrail, di una buca o di una radice.

Il Moto Club di Orte si è stretto insieme ad altri 600.000 motociclisti di tutta Italia intorno alla bandiera di Elena, rappresentati da più di 400 associazioni motociclistiche, di cui molte a carattere nazionale, riunite in tutta Italia attraverso i propri Presidenti e attiva in un gruppo WhatsApp e Telegram. Lo scorso gennaio 2019, la signora Viviano si è incontrata con il Ministro delle infrastrutture Toninelli e si incontrerà nuovamente con lui in concomitanza con la scadenza dei termini per presa visione e auspicabile accettazione del decreto da parte della Commissione Europea, fissati per il 28 Febbraio per modificare i guardrail mettere in sicurezza una volta per tutte i motociclisti.

Comunicato stampa dei motociclisti#Totale.pdf

Il comitato “CON ELENA #TUTTINSIEME PER LA VITA”, ha organizzato per il prossimo 23 febbraio 2019 a Roma un Convegno dei cittadini per la sicurezza stradale. Il Moto Club Orte ci sarà!

Convegno 23 febbraio.pdf


Amici del Moto Club Orte




Los
Rapaces
, un gruppo di amici a cui piace viaggiare



Letizia Marchetti, una campionessa italiana di motociclismo del nostro territorio